© 2021 - Amici della Montagna di Lucca
Made by LR
Amici della Montagna - Lucca
Benvenuti nel sito ufficiale del gruppo Amici della Montagna «Enrico Lunardi»
“ La montagna non è solo nevi e dirupi, creste, torrenti, laghi, pascoli. La montagna è un modo di vivere la vita. Un passo davanti all'altro, silenzio, tempo e misura. ” Paolo Cognetti
www.amicidellamontagna.lucca.it
5 motivi per farlo (oltre la salute) Come dicevano (e dicono ancora) più o meno tutte le nonne del mondo: "La salute viene prima di tutto"... e come dar loro torto! Ma se ormai è più che appurato che camminare ha dei benefici sulla salute a 360° ti sei mai chiesto quali siano gli altri motivi per cui vale proprio la pena mettersi in cammino? Noi ve ne diamo 5, ma ce ne sono molti di più che potrai scoprire con i tuoi piedi, con le tue gambe... con il tuo cuore. 1. Stimolare la creatività Camminare nel verde è un toccasana per il nostro cervello, che ci ripaga del riposo e del benessere che gli regaliamo, dando vita a nuovi processi di pensiero creativo. 2. Aumentare il buon umore (e ridurre lo stress!) Essere al contatto con la natura, allontanarsi dal frastuono della città, mettersi in movimento... sono tutte attività che allentano le tensioni della vita quotidiana e che fanno tornare quel senso di sana leggerezza necessaria per sorridere più spesso. 3. Essere veramente "social" Quando camminiamo in compagnia c'è tempo per entrare in contatto con l'altro in maniera più autentica, profonda e... "reale". Per ricordarsi che si può essere social anche senza una connessione internet a portata di mano! 4. Scoprire l'essenziale Davvero l'essenziale è invisibile agli occhi? Fai uno zaino e mettiti in cammino per capire se tutto quello che hai messo al suo interno è necessario o è superfluo. Un ottimo esercizio da trasporre nella vita di tutti giorni per sentirsi liberi e svincolati da tutto ciò che appesantisce i nostri passi. 5. Accorgersi di quello che ci circonda Nella velocità in cui siamo abituati a vivere spesso tendiamo a tralasciare l'ambiente in cui siamo immersi, ormai proiettati sul prossimo impegno, il prossimo appuntamento, il prossimo viaggio... Camminare ci 'costringe' piacevolmente a guardarsi intorno, a fare abituare i nostri occhi al panorama che ci circonda, a prendere confidenza con l'ambiente, ad avere tempo di accorgersi che il tempo può essere più lento di come siamo abituati a viverlo.
Nella sezione "AVVISI" è presente il programma per l'escursione"Ripafratta, Torre del Centino, La Romagna, Quattro Venti, Rigoli, Ripafratta" del 28 Novembre 2021
A causa delle non buone previsioni meteo l’escursione è rimandata a Domenica 5 Dicembre con le medesime modalità